lunedì 5 agosto 2013

Due soluzioni per l'e-book self-publishing


Nella fase di pianificazione e progettazione dei miei nuovi e-book ho selezionato, tra molti, due editor che ritengo i migliori della categoria.
Scrivere un e-book è più simile alla creazione di un ipertesto (anzi, proprio di ipertesti si tratta) che alla stesura e all'impaginazione di un testo cartaceo.
Entrambi i software sono molto completi e validi.

Il primo, eBook Maestro, è, nella versione Pro a pagamento, un programma perfetto per gli editori digitali o per gli autori molto prolifici, per la capacità di organizzazione dei progetti e la completissima gestione dei diritti digitali.



Sigil, di contro, ha due vantaggi: è gratuito e disponibile anche in lingua italiana.


Al momento sto utilizzando proprio Sigil per la stesura, riservandomi di sfruttare eBook Maestro per le ultime "limatine" prima della pubblicazione, se necessario.
Dopo avere terminato ogni singolo capitolo verifico sempre la pubblicazione con due reader: con Kindle (anche su tablet e PC, grazie agli appositi software e app) e con il gratuito Calibre (che è ottimo anche per le conversioni da un formato e-book all'altro, anche in modalità batch).